Calabria

Si vota in 4 comuni
sciolti per mafia

Si torna alle urne in quattro comuni della Calabria dopo che erano stati sciolti per presunte infiltrazioni del criminalità organizzata. Da domani mattina saranno aperti i seggi elettorali a Borgia (Catanzaro), Condofuri e San Procopio, nel reggino, e Nicotera (Vibo Valentia).

Si vota in 4 comuni
sciolti per mafia
Si torna alle urne in quattro comuni della Calabria dopo che erano stati sciolti per presunte infiltrazioni del criminalità organizzata. Da domani mattina saranno aperti i seggi elettorali a Borgia (Catanzaro), Condofuri e San Procopio, nel reggino, e Nicotera (Vibo Valentia).

A Borgia sono quattro i candidati sindaco. Si tratta di Francesco Logozzo per la lista 'Una svolta sociale per un futuro comune'; Domenico Tavano (Impegno responsabilità); Francesco Fusto (progetto Democratico per Borgia) e Tommaso Esposito (Per Borgia). A Condofuri i candidati sindaco sono Salvatore Mafrici (Impegno per Condofuri), Bruno Maisano (Democrazia e Libertà), Tommaso Iaria (Pace Condofuri), Antonino Manti (Partito del Sud) e Antonino Vadalà (Credere insieme Condofuri migliore). A San Procopio si contenderanno il posto di sindaco Eduardo Lamberti Castronuovo (San Procopio identità-legalità-lavoro) e Walter Bilardi (Uniti per San Procopio).

A Nicotera sono cinque i candidati sindaco. Anna Maria Giofré (lista Nicotera Futura), Pino Brosio (Nicotera Mediterranea), Enzo Comerci (Fronte comune per Nicotera), Francesco Pagano (Patto per la legalità) e Antonio Vincenzo Ferrari (Trasparenza e legalità).

Le operazioni di votazione inizieranno domani alle ore 8.00 per concludersi alle ore 22.00. Lunedì si voterà dalle ore 7.00 alle ore 15.00. Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura delle votazioni ed il riscontro del numero di votanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi