Catanzaro

Ergastolano si laurea in carcere

carcere 2

Un esponente di spicco della organizzazione di tipo mafioso Sacra Corona Unita, l'ergastolano Claudio Conte, di Copertino (Lecce), 42 anni, 27 dei quali trascorsi in carcere, si è laureato in cella in giurisprudenza con 110 e lode e menzione accademica. Il titolo della tesi di laurea discussa nel penitenziario 'Ugo Caridi' di Siano, a Catanzaro, è 'Profili costituzionali in materia di ergastolo ostativo e benefici penitenziari'. La notizia è riportata da giornali locali. In carcere l'intera commissione composta da 10 docenti universitari guidati dal costituzionalista Luigi Ventura, preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Magna Grecia. Conte, tra i killer della faida che negli anni '90 insanguinò il Salento, si è laureato davanti a numerosi parenti giunti da Copertino. La sua tesi parte dalla sua stessa condanna e mescola elementi autobiografici a riflessioni sull'istituto dell'ergastolo che togliendo al detenuto lo 'status' di cittadino, lo priva della propria dignità e sembra andare contro l'art.27 della Costituzione che, invece, parla di funzione rieducativa della pena.

Commenti all'articolo

  • azzurra

    azzurra

    26 Aprile 2016 - 22:10

    ritrovare quella dignità persa ,con la cultura ti rende migliore..congratulazioni..

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi