Calabria

Pubblicità della Regione, è polemica

Oliverio nomina una commissione d'indagine

Pubblicità della Regione, è polemica

È bufera dopo le polemiche esplose sulla pubblicità della Regione apparsa sulla rivista di bordo della compagnia aerea Ryanair e aspramente censurata dalla blogger Selvaggia Lucarelli. Il presidente Mario Oliverio ha condiviso le critiche e usato toni inediti per stigmatizzare quella che secondo lui è una «ennesima porcheria frutto di una burocrazia sciatta e indolente». «La Calabria merita altro», ha tuonato il Governatore», che ha subito nominato una commissione di indagine «per la verifica degli atti amministrativi e l’accertamento di eventuali responsabilità». L’organismo sarà presieduto dal segretario generale della Giunta. Intanto il Codacons annuncia un esposto alla Corte dei Conti ritenendo che la Calabria possa essere turisticamente danneggiata e invita «la magistratura contabile a verificare chi abbia pagato il messaggio, quale società lo abbia realizzato e, qualora sia stato pagato con i soldi dei cittadini calabresi», chiede che venga disposto l’immediato recupero delle risorse spese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi