Cosenza

Indennità a falsi braccianti, denunciate 157 persone

Danni all' erario per 700 mila euro. Evasi i contributi all'Inps

Indennità a falsi braccianti, denunciate 157 persone

Centocinquantasette persone sono state denunciate dai finanzieri del comando provinciale di Cosenza per aver falsamente dichiarato indennità di disoccupazione, sussidi di maternità, assegni familiari e indennità di malattia. L'ammontare della truffa perpetrata ai danni dell'erario è pari a 700 mila euro, erogati attraverso la predisposizione di falsi contratti di fitto/comodato di terreni. In base a quanto dichiarato, risultavano assunti centinaia di falsi braccianti agricoli, a tempo determinato, per un totale di otto mila giornate lavorative. L'attività dei lavoratori agricoli assunti fittiziamente veniva dichiarata su terreni inesistenti e in qualche caso anche sotto sequestro per inquinamento ambientale. Dagli accertamenti è emerso che non sono stati versati contributi previdenziali all'Inps per circa 150 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi