catanzaro

Registrazione non autorizzata,
scatta la denuncia

La Giunta regionale della Calabria ha diramato un comunicato in cui riferisce di avere dato mandato all'Avvocatura dell'ente di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Catanzaro

Registrazione non autorizzata, scatta la denuncia

La Giunta regionale della Calabria ha diramato un comunicato in cui riferisce di avere dato mandato all'Avvocatura dell'ente di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Catanzaro "dopo avere appreso - é detto nella nota - che, in occasione di un incontro svoltosi il 10 febbraio scorso, nella sala Giunta, avente come tema lo stato di avanzamento dei lavori relativi alle pratiche di autorizzazione Via, Vas e Asa e valutazione d'incidenza, questioni riguardanti i temi dell'ambiente, si sarebbe verificato un gravissimo episodio consistente nella 'registrazione', ovviamente non autorizzata, né prevista, dei diversi interventi, e dunque abusiva". Alla riunione nel corso della quale é stata effettuata la registrazione abusiva erano presenti il presidente della Regione, Mario Oliverio, e l'assessore all'Ambiente, Antonella Rizzo. "Avendo la riunione, per oggetto, temi di particolare delicatezza e sensibilità ed un carattere di riservatezza - si aggiunge nel comunicato - risulta particolarmente grave che un partecipante alla stessa riunione, abbia provveduto a registrare, abusivamente, gli interventi. Per questi motivi,la Giunta ha, immediatamente, dato mandato agli Uffici preposti di sporgere denuncia, allegando anche l'elenco dei partecipanti alla riunione. L'assunzione di decisioni, improntate al necessario cambiamento ed alla massima trasparenza, non sarà condizionata da chicchesia e le responsabilità dei singoli dovranno ora essere individuate ed accertate dall'Autorità giudiziaria".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi