TORINO

'Ndrangheta in Piemonte, sostituiti tutti i giudici

Lo ha deciso il presidente, Massimo Terzi, in conseguenza del decesso, avvenuto nei giorni scorsi per un malore improvviso, di uno dei tre giudici, Tiziana Proietti.

tribunale torino

Sono stati sostituiti tutti i giudici del collegio che in tribunale, a Torino, stava celebrando il processo San Michele sulla 'ndrangheta in Piemonte. Lo ha deciso il presidente, Massimo Terzi, in conseguenza del decesso, avvenuto nei giorni scorsi per un malore improvviso, di uno dei tre giudici, Tiziana Proietti. La causa doveva riprendere domani ma e' stata differita di un giorno. Alcuni degli avvocati difensori hanno manifestato perplessità rispetto all'iniziativa di Terzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi