nel reggino

Anfiteatro di Anoia devastato dai vandali

Il presidente del gruppo consiliare del Ncd a Palazzo Campanella, Giovanni Arruzzolo: "È davvero sconcertante dovere constatare la brutalità e l'accanimento dell'azione"

Anfiteatro di Anoia devastato dai vandali

"È davvero sconcertante dovere constatare la brutalità e l'accanimento con cui è stato devastato l'anfiteatro di Anoia. Un'azione che ha colpito innanzitutto i cittadini, prima ancora che le istituzioni". E' quanto afferma in una dichiarazione il presidente del gruppo consiliare del Ncd a Palazzo Campanella, Giovanni Arruzzolo, circa il danneggiamento dell'anfiteatro di Anoia. "La furia, quasi iconoclasta - aggiunge - con cui i vandali hanno agito evidenzia un comportamento talmente distruttivo che deve fare riflettere. Il disprezzo con cui è stato quasi cancellato un agorà, un luogo deputato alle manifestazioni culturali ed al confronto civile, è indice di quanto sia necessario battersi quotidianamente per far maturare le coscienze e le sensibilità individuali e collettive per non disperdere le ragioni del vivere comune". "Al sindaco Demarzo ed ai cittadini di Anoia - conclude Arruzzolo - va la mia solidarietà e quella del gruppo consiliare che presiedo, e l'impegno per lavorare insieme affinché quel luogo pubblico sia restituito alla sua piena funzionalità in brevissimo tempo e possa simbolicamente rappresentare un modo di vivere alternativo a chi sa dispensare solo violenza e mentalità gretta e irresponsabile". (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi