Cassazione

Stupro e violenze, condanne confermate

Anna Maria Scarfò attendeva da quattordici anni di avere definitiva giustizia.

cassazione

Tutte confermate dalla Corte di Cassazione le condanne inflitte in Appello ai cinque imputati riconosciuti colpevoli di violenza sessuale di gruppo ai danni di una donna di Taurianova, Anna Maria Scarfò, che attendeva da quattordici anni di avere definitiva giustizia. I giudici della Suprema Corte hanno così confermato le condanne a 7 anni e 8 mesi di carcere per Fabio Piccolo (9 anni in primo grado); a 7 anni di reclusione ciascuno per Maurizio Hananan, Antonino Cianci, Antonino Cutrupi e Giuseppe Chirico (8 anni in primo grado). Ieri a Reggio, in attesa della sentenza, Collettiva AutonoMIA, insieme a Cuore Medea ad altre associazioni, all’assessore alla legalità al Comune di Reggio, Giovanni Muraca, e agli amministratori comunali di Cinquefrondi, Gabriella Valentino e Giada Porretta, hanno “presidiato” l'ingresso della Corte d’Appello per manifestare solidarietà a Anna Maria Scarfò.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi