cosenza

Avviato progetto fattibilità
del 'Trenino della Sila'

Il progetto è stato illustrato a Lorica, presso la sede amministrativa del Parco, dal commissario dell'Ente, Sonia Ferrari, e dal direttore, Michele Laudati, ai rappresentanti delle amministrazioni Comunali

Avviato progetto fattibilità del 'Trenino della Sila'

trenino sila

Il Parco Nazionale della Sila ha avviato un progetto di fattibilità per il 'Trenino della Sila'. Il progetto è stato illustrato a Lorica, presso la sede amministrativa del Parco, dal commissario dell'Ente, Sonia Ferrari, e dal direttore, Michele Laudati, ai rappresentanti delle amministrazioni Comunali nei quali ricade il tracciato della storica ferrovia silana. Nel corso dell'incontro è stato fatto il punto della situazione circa i risultati ottenuti dal Comitato per la salvaguardia della ferrovia silana, nonché l'opportunità di legare questa iniziativa alla programmazione Por 2014-2020, ricordando che già la Comunità Montana Silana fin dal 1984 e successivamente nel 1995 fece redigere un progetto di fattibilità per la valorizzazione, a fini turistici, del tracciato ferroviario della Calabro-Lucana, Cosenza/San Giovanni in Fiore, con un prolungamento anche verso la cittadella universitaria di Arcavacata. In quest'ottica anche il vice sindaco del comune di San Giovanni in Fiore, ing. Luigi Scarcelli, ha voluto ripercorrere l'impegno del Comitato popolare costituitosi per la valorizzazione del trenino raccogliendo oltre 4000 firme e rafforzare l'impegno dell'amministrazione comunale nel sostenere l'iniziativa fino al punto da averla già prevista nel redigendo Piano strutturale comunale. Nella discussione è pure intervenuto il consigliere provinciale di Cosenza, Giulio Serra, che ha auspicato un totale coinvolgimento degli Enti preposti, quale la Regione, La Ferrovia e tutte le amministrazioni, in modo che " vada al di là dei campanilismi e delle divisioni politiche, per valorizzare al meglio, grazie ai fondi comunitari ed all'utilizzo degli operatori idraulico forestali di Calabria Verde, una importante opera sia dal punto di vista turistico e perché no della mobilità sostenibile". Il Commissario dell'Ente, Sonia Ferrari, ha affermato che "questo è un progetto voluto fortemente dall'Ente Parco sul quale sta lavorando sin dal 2008 allorquando venne stipulato un protocollo d'intesa con la Ferrovia della Calabria e con il Presidente della Provincia di Cosenza oggi Presidente della Regione, Mario Oliverio". "Oggi questo progetto - ha sostenuto il Commissario, Sonia Ferrari - è inserito nel Piano Pluriennale economico e sociale del Nostro Ente nonché nel Bilancio corrente; ma nonostante ciò l'impegno economico necessario può essere colmato solo con i fondi provenienti dalla programmazione europea nazionale. Realizzare e valorizzare il Trenino del Parco Nazionale della Sila consentirebbe senza ombra di dubbio di realizzare un'attrattiva turistica di primo livello, punto di riferimento potenziale di appassionati e punto di partenza di escursioni ed itinerari a piedi, in bicicletta, a cavallo e sugli sci piuttosto che sulle ciaspole. Consentirebbe la possibilità concreta di ottenere ricadute positive in termini di estensione delle modalità di accesso e fruizione del patrimonio culturale e naturale della Sila e, dunque, di miglioramento del benessere sociale". La prossima tappa del Commissario dell'Ente Parco sarà quella d' incontrare il Presidente della Regione, Mario Oliverio, che più volte ha manifestato il suo impegno verso la problematica, al quale sarà consegnata una lettera firmata da tutti gli Enti coinvolti, direttamente ed indirettamente, dalla valorizzazione del trenino turistico del Parco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi