Nuova ipotesi

Calabria, concorso per 300 infermieri?

Proposta di Scura per tutelare la vecchia graduatoria. La Cgil ha invocato il rispetto del diritto di priorità per gli infermieri che chiedono l'esaurimento della precedente graduatoria degli idonei.

Calabria, concorso per 300 infermieri?

È di questi giorni la presa di posizione della Cgil Funzione Pubblica che ha lamentato la pubblicazione del cosiddetto "concorsone" per 300 posti di infermiere a tempo indeterminato per tutta la sanità della regione. La Cgil ha invocato il rispetto del diritto di priorità per gli infermieri che chiedono l'esaurimento della precedente graduatoria degli idonei. Il commissario ad acta per il Piano di rientro Massimo Scura fa notare che «per assumere chi ha conseguito la laurea dopo il 2009 era necessario bandire un nuovo concorso. Questo richiederà circa un anno per essere ultimato, tempo sufficiente per scorrere la graduatoria del Pugliese che scade appunto il 31 dicembre 2016». Scura fa una proposta: «Un accordo che impegni le parti a non assumere nessuno dal nuovo concorso prima di aver esaurito la graduatoria del Pugliese ancora in essere. In cambio lasciamo che il concorsone segua il suo corso. Se venisse bloccato fino all'esaurimento della graduatoria, poi resteremmo per un anno senza graduatorie dalle quali attingere infermieri».

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi