Cosenza

Chiesti dal Pm 480 anni di carcere

Per i componenti della cosca “Rango”. Il magistrato ha invocato la condanna all’ergastolo per il “capo” Maurizio Rango, per l’omicidio di Luca Bruni

Chiesti dal Pm 480 anni di carcere

Maurizio Rango

 In trentacinque sono alla sbarra nel processo col rito abbreviato. Altri dieci verranno giudicati, col rito ordinario, dal Tribunale e due dalla Corte d’assise di Cosenza. L’acuto finale del requirente ha messo i brividi agli imputati. Il conto preteso dallo Stato è salatissimo: un ergastolo e 480 anni di carcere. Il carcere a vita è stato invocato nei confronti di Maurizio Rango, il capo della cosca, colpevole, secondo l’accusa, d’aver ucciso il reggente della cosca Bruni. Il pm antimafia ha pure invocato condanne esemplari per il resto del gruppo.

I particolari potete leggerli nell’edizione cartacea

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi