Calabria

Ospedali, varato il decreto anti-imboscati

Producono poco, costano troppo e registrano enormi perdite di gestione i quattro grandi ospedali calabresi. Con conseguenze che ricadono tutte sulle tasche dei contribuenti.

Ospedali, varato il decreto anti-imboscati

Dal ricalcolo effettuato dall’advisor Kpmg sul 2014 appl è emerso che le perdite reali del Pugliese-Ciaccio ammontano a 55,6 milioni di euro e quelle del policlinico Mater Domini a 29,2 milioni. Complessivamente le due Aziende catanzaresi hanno perso nel 2014 ben 84,8 milioni, l’Ao di Cosenza 68,3 milioni, quella di Reggio 38,3. «Bisogna incrementare le prestazioni e ridurre i costi: l’integrazione delle due Aziende catanzaresi va in questa direzione», ricorda il commissario Massimo Scura che domani a Roma punterà su queste cifre per avere il via libera ministeriale al decreto sull'accorpamento. Al tavolo romano sarà sottoposto anche il decreto sulle autorizzazioni alle strutture private. Ieri intanto è stato varato quello per arginare il fenomeno degli imboscati.

Tutti i dettagli nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud

Commenti all'articolo

  • tonypalla

    16 Dicembre 2015 - 07:07

    il problema degli inboscati e vecchissimo sono entrato da infermiere prof.le nel lontano 1976 e gli infermieri erano a lavorare o negli uffici o facevano i segretari personali ai vari primari sia donne che uomini per questo mancano sempre infermieri nelle corsie. non mi meraviglio piu' di tanto.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi