Cosenza

Silvana Rodrigues è stata strangolata

L'esame autoptico sui resti della trentaduenne brasiliana trovata carbonizzata sabato notte a Belvedere Marittimo non lascia spazio a dubbie interpretazioni.

Cadavere di una donna in auto data alle fiamme

 I medici legali Arcangelo Fonti e Vannio Vercillio hanno escluso l'uso di corpi contundenti e armi da fuoco contro la vittima, rilevando, invece, la presenza di un edema polmonare dovuto ad un'azione violenta, presumibilmente uno strangolamento. La direzione delle indagini è stata assunta dal procuratore capo di Paola, Bruno Giordano, che ha ordinato l'acquisizione di tutti i filmati girati dalle telecamere di videosorveglianze collocate nelle zone dove la donna è passata prima di essere assassinata. Non solo: immediata è stata la verifica dei tabulati riferiti ai contatti telefonici avuti dall'uccisa con altre persone nelle ore immediatamente precedenti alla consumazione del crimine. L'omicida era conosciuto dalla Rodrigues che l'avrebbe fatto salire sulla sua auto. Poi il litigio e la morte. L'autore del delitto, dopo aver soppresso la donna, ha deciso di bruciare la vettura per cancellare qualsiasi traccia biologica sia dall'abitacolo che dal corpo della brasiliana. 

L'approfondimento nell'edizione della Gazzetta del Sud in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi