Calabria etica

Assunzioni sospette, raffica di nuovi indagati

L'inchiesta riguarda l’assunzione di centinaia di persone effettuate a ridosso delle ultime elezioni regionali e delle amministrative a Lamezia Terme.

Assunzioni sospette, raffica di nuovi indagati

Le assunzioni sospette. Raffica di nuovi indagati dalla Procura della Repubblica di Catanzaro nell'ambito del fascicolo sui presunti incarichi clientelari a Calabria Etica. All'ex presidente Pasqualino Ruberto e al dirigente regionale Vincenzo Caserta, si aggiungono adesso Antonello Catanese, Domenico Pisano, Maurizio Scerra, Gabriele Tadiana, Ulisse Mancari, Francesco Avollo, Sonia Libico, Michele Parise, Patrizia Nicolazzo, Massimiliano Vena e Maria Francesca Cosco, tutti componenti delle commissioni esaminatrici che hanno selezionato i nuovi collaboratorio revisori dei conti della società in house della Regione. L'accusa è di abuso d'ufficio. Mercoledì i primi interrogatori, in Procura: dal pm Graziella Viscomi dovranno presentarsi Rubeto e CAserta- Poi toccherà a tutti gli altri. L'inchiesta riguarda l’assunzione di centinaia di persone effettuate a ridosso delle ultime elezioni regionali e delle amministrative a Lamezia Terme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi