Villa S. Giovanni

Droga, armi e ricettazione tra Bagnara e Scilla

L’operazione “Calcara” messa a segno dai Carabinieri di Reggio Calabria. Nove gli arresti. Le indagini hanno preso il via dal tentato omicidio di Vincenzo Cardillo nel 2013

Droga, armi e ricettazione tra Bagnara e Scilla

Un tentato omicidio ha scoperchiato una realtà in cui si sono consumati centinaia di episodi di spaccio e consumazione di sostanze stupefacenti, oltre che reati di tipo diverso come il favoreggiamento, la ricettazione, il tentato danneggiamento e la detenzione di armi. Nelle prime ore di ieri, infatti, tra Bagnara e Scilla i Carabinieri del Comando provinciale, con l’ausilio del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, ha dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Tribunale di Reggio Calabria – sezione GIP, arrestando Vincenzo Cardillo (28 anni), Annunziato Spanto (28 anni), Maurizio Pratesi (37 anni) e Antonio Ragusa (25 anni). Tutti gli arrestati si trovano adesso nel carcere di Arghillà, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Arresti domiciliari per Carmela Arena (22 anni), Concettina Pietropaolo (44 anni), Giuseppe Pietropaolo (42 anni), Maria Cardillo (25 anni), Michele Novella (53 anni). Misura cautelare personale del divieto di dimora per la 29enne Vittoria Ciccone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi