Catanzaro

Sanità, avanti col Piano di rientro

Entro il 15 gennaio i Commissari dovranno definire il “triennale”. Da Roma il via libera anche all’integrazione tra le Aziende ospedaliere del capoluogo

Scura e Urbani restano in sella

  Via libera alla proposta di integrazione dell’Unico policlinico universitario della Calabria, l’Azienda Mater Domini di Catanzaro, con l’ospedale Pugliese-Ciaccio; continuità nella gestione del Piano di rientro da parte della Struttura Commissariale; necessità di una maggiore collaborazione da parte del Dipartimento regionale rispetto all’attività del commissario ad acta di cui è struttura di supporto. Questi i risultati salienti del tavolo interministeriale di verifica, il cosiddetto Tavolo Adduce, che si è tenuto ieri a Roma sull’attuazione del Piano di rientro dai disavanzi della sanità calabrese. La Struttura Commissariale è stata invitata a predisporre entro il prossimo 15 gennaio il Piano triennale 2016-2018 che si colloca all’interno del generale Piano di Rientro e che deve contenere le azioni del prossimo triennio. Per quanto concerne il processo di integrazione tra Aziende “Pugliese-Ciaccio” e “Mater Domini“, i commissari Scura e Urbani la prossima settimana porteranno all’attenzione del Tavolo Adduce il decreto formale di attuazione dell’integrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi