Nel Reggino

Recuperato cadavere
in un dirupo profondo

Il corpo privo di vita di Fortunato Mandaglio portato in superficie dai vigili del fuoco dopo ore di intenso lavoro

Recuperato  cadaverein un dirupo profondo

Si è concluso nella notte dopo oltre due ore di lavoro l'intervento degli specialisti del Saf, il nucleo speleo alpino fluviale del comando provinciale dei vigili del fuoco di Reggio, coadiuvati da quelli della sede distaccata di Polistena, per recuperare il corpo privo di vita di Fortunato Mandaglio precipitato ieri in in dirupo mentre stava manovrando una ruspa. Il corpo dell'uomo è stato recuperato a circa 60 metri di profonditá in un luogo impervio. (a.m)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi