Il sopralluogo di Oliverio

"Nella Locride servono interventi strutturali"

Il presidente della Regione ha verficato i danni del maltempo nei comuni di Palizzi, Brancaleone, Bruzzano, Ferruzzano, Bianco e Grotteria, insieme a capo della protezione civile Carlo Tansi.

"Nella Locride servono interventi strutturali"

A una settimana esatta dagli eventi alluvionali che hanno devastato la Locride, le note liete arrivano dai lavori sulla strada ferrata a Marinella di Bruzzano, che domani dovrebbero rendere di nuovo percorribile la tratta Brancaleone-Bovalino. Anche sulla Statale 106 nello stesso tratto si sta lavorando alacremente e nel giro di pochi giorni l’arteria dovrebbe essere riaperta al traffico. Ieri intanto, come annnunciato, il presidente della Regione Mario Oliverio ha effettuato un sopralluogo, “toccando” i comuni di Palizzi, Brancaleone, Bruzzano, Ferruzzano, Bianco e Grotteria, insieme a capo della protezione civile Carlo Tansi. «I danni sono ingenti – ha detto Oliverio – e richiedono un intervento strutturale di sistemazione idraulica, di difesa del suolo con interventi urgenti nelle aste fluviali per garantire un deflusso ordinato delle acque ed evitare ulteriori danni in caso di maltempo. Si sta lavorando per completare, di concerto con i Comuni, la ricognizione dei danni e la individuazione dei punti di maggiore criticità al fine di definire un programma di interventi urgenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi