Province

A rischio Vibo e Crotone,
i consiglieri dicono no

In Calabria si mobilitano i consiglieri regionali di maggioranza e opposizione. Primo passaggio una lettera al presidente della giunta, Giuseppe Scopelliti con la quale gli chiedono di attivarsi presso il governo perché la Calabria mantenga tutte e cinque le province

provincia Vibo

Sede provincia Vibo Valentia

Soppressione delle province. In Calabria si mobilitano i consiglieri regionali di maggioranza e opposizione. Primo passaggio una lettera al presidente della giunta, Giuseppe Scopelliti con la quale gli chiedono di attivarsi presso il governo perché la Calabria mantenga tutte e cinque le province.  “Caro Presidente – si legge nella missiva -  nell’ambito della cosiddetta “spending review”, è prevista la soppressione di un numero al momento non ben precisato di province. Seguendo i criteri  territoriali e/o demografici, verrebbero cancellati gli enti intermedi di Crotone e Vibo Valentia. Le Regioni – ricordano i capigruppo consiliari -  hanno in materia prerogative costituzionali precise che, vincolanti o meno, non possono, a nostro avviso, restare inespresse, tenuto conto che la Calabria  per popolazione, numero di comuni ed estensione territoriale, può conservare le cinque province esistenti. Tutti gli enti regionali, nei cui confini ricadono province suscettibili di soppressione, sono mobilitate in una azione negoziale con il Governo allo scopo di affermare ragioni territoriali idonee a tutelare le loro realtà nel processo di riassetto istituzionale quale quello in esame. Quindi, un invito forte ad attivarsi per scongiurare il rischio che la Calabria perda due province ed a farlo in tempi brevissimi considerato che il provvedimento potrebbe essere assunto nel giro di ventiquattro ore.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi