800331929

Un numero verde
contro l'inquinamento
del mare in Calabria

Un numero verde "Sos pronto intervento per il mare" (800331929) dedicato alle segnalazioni su fenomeni di inquinamento del mare. Ad attivarlo è stata la Regione Calabria.

Un numero verde
contro l'inquinamento
del  mare in Calabria
Un numero verde "Sos pronto intervento per il mare" (800331929) dedicato alle segnalazioni su fenomeni di inquinamento del mare. Ad attivarlo è stata la Regione che stamani, con l'assessore all'ambiente Francesco Pugliano ha siglato un protocollo d'intesa con il direttore marittimo, Gaetano Martinez, ed il presidente del Cda dell'Arpacal, Marisa Fagà, per il coordinamento del monitoraggio sullo stato del mare e l'attuazione di misure di controllo e pronto intervento per l'individuazione e la rimozione delle cause di inquinamento. "Si tratta - ha spiegato Pugliano - della finalizzazione del lavoro sinergico iniziato in via sperimentale nel 2011 con l'attivazione di una task force assessorato - capitanerie di porto - Arpacal. Abbiamo monitorato in maniera continua lo stato del mare e vogliamo realizzare una 'cartella clinica' delle condizioni delle nostre acque.

 Chiunque può segnalare, dalle 8 alle 20 e sino al 15 settembre, ogni abuso o illecito". Pugliano ha poi ricordato l'impegno del presidente della Giunta regionale Giuseppe Scopelliti che "ha messo in campo anche il dipartimento della Protezione civile per eventuali emergenze, anche a supporto degli enti locali". "Quello che tengo a sottolineare - ha proseguito l'assessore - è che non si tratta di un sos per le condizioni del mare, anche se in Calabria c'é sempre qualcuno che spera che le cose non vadano bene per fare polemica". Pugliano ha quindi annunciato che nei prossimi giorni entreranno in attività anche i battelli per la pulizia delle acque dotati anche di rastrelliere per la rimozione della mucillaggine. Rassicurazioni sulle condizioni del mare calabrese sono giunte da Marisa Fagà. "Il nostro mare - ha detto - è in buona salute. Anche se in giro ci sono stragisti del mare e dell'ambiente. Il numero verde attivato oggi funge oltre che per dare l'opportunità ai cittadini di segnalare ciò che non va, anche come strumento per dare informazione ai cittadini sulla qualità delle acque.

Informazioni che possono controllare anche sul sito del ministero dell'ambiente, www.portaleacque.gov.it oltre che sul nostro, www.arpacal.it". La Fagà ha poi proposto a Pugliano l'adozione di una legge per dotare i mezzi adibiti al trasporto dei rifiuti di un satellitare per avere la tracciabilità dei mezzi ed ha invitato i prefetti delle cinque province ad emanare ordinanze per vietare agli autospurghi di viaggiare di notte al fine di scongiurare il pericolo che qualcuno possa scaricare nei fiumi o direttamente in mare. Martinez, infine, ha sottolineato come il lavoro in materia ambientale della guardia costiera non conosca soste. "in numero verde - ha aggiunto - è un'ottima cosa e si aggiunge al nostro numero 1530 che è destinato principalmente al soccorso in mare ma sul quale confluiscono anche le segnalazioni sulla depurazione e sullo stato delle acque".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi