200 milioni

A3, dall’Anas
ossigeno alle imprese

C’era grande preoccupazione nei cantieri del V e VI macrolotto per un ritardo nel saldo dei lavori eseguiti tra Gioia Tauro e Campo Calabro. Riunioni accese tra aziende e General contractor. Poi Ciucci conferma: «Abbiamo versato 200 milioni»

ciucci

L’Anas continua a manifestare ottimismo sulla conclusione dei lavori di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria entro il 2013, e quasi a volere dare concretezza alle sue promesse ieri è giunta la (buona) notizia che la settimana scorsa ha versato al General contractor gli attesi 200 milioni di euro dell’ultimo “sal” (lo stato
di avanzamento lavori) che riguarda il V e VI macrolotto della gigantesca opera. Un saldo che servirà a dare respiro alle tante imprese impegnate nella costruzione dell’ultimo
tratto (quello compreso tra Gioia Tauro e Campo Calabro) dell’indispensabile infrastruttura autostradale e anche a spegnere sul nascere la latente preoccupazione che cominciava a serpeggiare tra operai, imprenditori e organizzazioni sindacali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi