Italcementi

Non solo la chiusura
adesso pure i furti

Lo stabilimento di Vibo Marina che da alcuni giorni ha interrotto l’attività produttiva preso di mira da alcuni malviventi. Tranciata la rete metallica di recinzione, rubati mezzi meccanici e attrezzi di proprietà delle ditte esterne.

italcementi vibo

Un furto inspiegabile, sul quale sono in corso le indagini della Polizia, che lascia l’amaro in bocca ai titolari delle aziende che da anni lavorano per la società bergamasca.
Fino a una decina di giorni fa, quando la cementeria lavorava a regime, ossia 24 ore su 24, anche se il servizio di sorveglianza di notte non era fisso, di per sè la presenza costante dei dipendenti era un deterrente e allo stesso tempo una garanzia sia per l’azienda che per le imprese esterne. Da quando è cessato il turnover, i controlli notturni sono demandati ai vigilantes, che fanno la ronda ad ore alterne. E con lo stabilimento praticamente deserto se già adesso che l’azienda è ancora aperta si fa razzia di attrezzi entrando indisturbati all’interno del sito, figurarsi quando l’impianto sarà completamente dismesso cosa potrà accadere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi