Unical

Giro falsi esami
Indagini sui
mancati controlli

La procura della Repubblica sta lavorando per verificare se ci sono responsabilità da parte della piramide accademica chiamata a verificare. Alcuni dei laureati indagati potrebbero addirittura partecipare all’imminente concorso a cattedra.

unical

I magistrati e gli investigatori responsabili dell’inchiesta “110 e lode” sui presunti falsi esami all’UniCal lavorano per appurare se nel vorticoso giro ci siano responsabilità da
parte di quanti avevano il compito di verificare la regolarità dei percorsi accademici degli studenti, a cominciare dal superamento degli esami. Una lunga catena di docenti, segretari, direttori vari, presidi e via di questo passo, molti dei quali sembrano caduti dalle nuvole quando la magistratura ha definitivamente alzato il velo sul fascicolo d’indagine, tanto delicato quanto importante, con la notifica del provvedimento di chiusura delle indagini preliminari nei confronti di settantacinque indagati accusati a vario
titolo d’avere creato o beneficiato del sistema truffaldino che garantiva il superamento di esami in serie senza studiare nemmeno una pagina. In alcuni casi giungendo addirittura sino alla laurea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi