enogastronomia

Calabria e Russia più vicine
con la cucina

Incontro tra il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò e il rettore dell’’Hotel and Restaurant Service International Institute’ e un'insegnante dell’Università Statale di Mosca che annovera circa 25 mila studenti

incontro russia-calabria enogastronomia

 Una importante sinergia tra  due realtà geograficamente così lontane, rinsaldata nel corso  dell’incontro tra il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò e il rettore dell’’Hotel and Restaurant Service International Institute’ professoressa Elena Soldatova e la professoressa Nataliya Nikishkina dell’Università Statale di Mosca che annovera circa 25 mila studenti. Il progetto calabro-russo, promosso dall’associazione culturale “ExpoSud” presieduto da Carmelo Caridi, va nella direzione di approfondire la conoscenza della filiera dei prodotti calabresi, vino, olio e bergamotto, attraverso i passaggi fondamentali dalla coltivazione alla commercializzazione, scoprendone proprietà e caratteristiche, L’iniziativa, da tre anni, vede circa 40 studenti russi svolgere un periodo di tirocinio e formativo- professionale presso aziende turistico-alberghiere e della ristorazione della regione nei mesi di luglio e agosto (aiuto cuoco; aiuto cameriere di sala; aiuto cameriere ai piani; aiuto addetto bar e aiuto reception le figure professionali). “E’ bello sapere – ha detto il vice presidente Nicolò -  che questi giovani mettono il loro impegno e la loro passione al servizio della nostra terra dove hanno la possibilità di apprendere un nuovo mestiere, qualificare le loro competenze e trasmettere l’esperienza vissuta ad amici che così si candidano, nel modo più naturale, ad essere nuovo veicolo di promozione dei nostri territori  e di scoperta della generosità e ospitalità della nostra gente”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi