'ndrangheta

Confisca da 115 milioni nel Lazio

La Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria li ha confiscati ad un imprenditore romano, Federico Marcaccini, di 34 anni, coinvolto nel 2010 nell'operazione 'Overloading'. I beni confiscati sono 32 società, a Roma e Latina, orologi e monili d'oro ed alcuni immobili

tribunale reggio calabria
Beni per 115 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria ad un imprenditore romano, Federico Marcaccini, di 34 anni, coinvolto nel 2010 nell'operazione chiamata 'Overloading' contro il traffico internazionale di droga gestito dalle cosche della 'ndrangheta di San Luca.
I beni confiscati sono 32 società, a Roma e Latina, orologi e monili d'oro custoditi in una cassetta di sicurezza ed alcuni immobili.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi