Crotone

Addio dei colleghi a
Mariella Tamborrino

Centinaia di avvocati alla camera ardente allestita in Tribunale per la 35enne morta dopo essere precipitata dal balcone dell’abitazione del fidanzato. Il 29enne con cui la giovane donna aveva una relazione sentimentale è indagato per omicidio volontario.

Addio dei colleghi a
Mariella Tamborrino

Volti commossi, occhi pieni di lacrime e tanta emozione sul viso delle centinaia di avvocati e non solo, che si sono dati il cambio ieri mattina nell’aula al piano terra del Tribunale dove è stata allestita fino alle 13, la camera ardente per l’ultimo saluto dei suoi colleghi a Mariella Tamborrino. Accanto alla bara dell’avvocatessa 35enne morta sabato sera dopo essere precipitata dal balcone dell’appartamento del fidanzato, c’erano i genitori affranti ed in lacrime. Sulla bara una foto in bianco e nero di Mariella, morta chissà come e chissà perchè. Interrogativi ai quali stanno cercando dare una risposta gli investigatori della Polizia di Stato coordinati dal sostituto procuratore Luisiana Di Vittorio che l’altro ieri ha indagato per omicidio volontario il 29enne Michele Cavallo che aveva una relazione sentimentale con la 35enne avvocatessa di Rocca di Neto e che era insieme a lei quando è avvenuto l’irreparabile. Nella cittadina in cui Mariella abitava con i genitori si è svolto ieri pomeriggio il funerale della giovane donna. Nella
chiesa Madre di Rocca di Neto, officiato da mons. Francesco Frandina si è tenuto il rito funebre al quale hanno partecipato davvero in tanti. C’era tra gli altri il presidente dell’Ordine degli avvocati del foro di Crotone Salvatore Iannotta che a nome di tutti i colleghi ha dato l’ultimo saluto alla 35enne avvocatessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi