Morosini a Polsi

"Perdono per tutti
ma non a buon mercato"

''Non abbiamo timore di affermare che la Chiesa predica il perdono per tutti, anche per i mafiosi. Ma non a buon mercato". Lo ha detto il vescovo di Locri-Gerace mons. Giuseppe Fiorini Morosini nel corso della messa per la Festa Madonna di Polsi nel Santuario sulle pendici dell'Aspromonte.

"Perdono per tutti
ma non a buon mercato"

Madonna di Polsi

''Non abbiamo timore di affermare che la Chiesa predica il perdono per tutti, anche per i mafiosi. Ma non a buon mercato". Lo ha detto il vescovo di Locri-Gerace mons. Giuseppe Fiorini Morosini nel corso della messa per la Festa Madonna di Polsi nel Santuario sulle pendici dell'Aspromonte. La messa si è svolta davanti a migliaia di fedeli giunti da ieri nel luogo di culto mariano nel comune di San Luca, divenuto tristemente famoso per i summit che, secondo diverse inchieste della magistratura, le cosche di 'ndrangheta del reggino vi tenevano in coincidenza della festa dell'1 e 2 settembre, per decidere strategie e affari. "Certa stampa - ha detto il presule - ha esaurito le sue cartucce accusando la Chiesa di tacere dinanzi ai problemi della 'ndrangheta. Se prolifica e' perché la Chiesa tace. Hanno finito di dire questo. Si sono caricati di altre cartucce e adesso dicono: la 'ndrangheta, la mafia, la delinquenza organizzata prolificano perche la Chiesa annuncia un perdono facile. Noi siamo seguaci di Cristo e quindi diciamo che c'é perdono per tutti. Certamente il perdono non viene dato a buon mercato. Non sono le tre Ave Maria che ci rimettono i peccati". "E non abbiamo paura, noi sacerdoti, di annunciare questo perdono - ha aggiunto il presule - e non ci lasceremo intimorire dalla stampa che aspetta da noi solo parole di disprezzo che non diremo mai, mai, mai. Noi, come ha fatto Cristo, chiameremo tutti alla conversione. Certamente prima di alzare la mano e dire ti sono perdonati i tuoi peccati, faremo e diremo come Gesù: cambia vita, convertiti. E solo quando avremo la garanzia del cuore convertito, diremo i peccati ti sono perdonati anche se poi devi saldare il conto con la giustizia terrena, che è cosa diversa dal perdono cristiano e dalla riconciliazione con Dio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi