Stretto di Messina

Terremoto, intasati
i centralini dei vigili

Sono state numerosissime le telefonate che hanno intasato i centralini dei vigili del fuoco di Reggio Calabria e degli altri comuni calabresi e siciliani (compresa Catania) dopo la scossa di terremoto magnitudo 4.6 nell'area dello Stretto di Messina.

Terremoto, intasati
i centralini dei vigili

Nei cerchi blu le località in cui il sisma è stato percepito

Sono state numerosissime le telefonate che hanno intasato i centralini dei vigili del fuoco di Reggio Calabria e degli altri comuni calabresi e siciliani (compresa Catania) dopo la scossa di terremoto magnitudo 4.6 nell'area dello Stretto di Messina. L'epicentro del sisma, registrata alle ore 1:12, è stato localizzato in provincia di Reggio Calabria, nel distretto dello Stretto di Messina. Dai primi rilievi della Protezione civile non risultano al momento danni a persone o cose. Il sisma registrato nella notte è stato nettamente avvertito a Messina, soprattutto nel centro della città. Non si sono verificate scene di panico, ma delle famiglie sono scese in strada. Tecnici della protezione civile del Comune di Messina hanno già eseguito dei sopralluoghi senza registrare danni a cose o persone. Anche nel capoluogo peloritano molti cittadini svegliati di soprassalto hanno chiamato i numeri di polizia e carabinieri chiedendo informazioni. Carabinieri, vigili urbani, vigili del fuoco e protezione civile di Messina hanno comunque ribadito che non ci sono danni. La città dello Stretto nel 1908 ha registrato uno dei terremoti e maremoti più forti della storia che costò la vita a migliaia di persone. Il terremoto, che ha fatto 'vibrare' gli ultimi piani di palazzi alti anche a Catania, ha scaricato la sua forte energia nella profondità del mare visto che l'ipocentro è stato localizzato dall'Ingv a 45,4 chilometri nello Stretto. Il sisma ha provocato molto spavento tra la popolazione. Molti i cittadini che sono stati svegliati di soprassalto. In pochi minuti, attraverso il tam tam su internet, la notizia è stata commentata da migliaia di utenti sui social network come Facebook e Twitter. Al momento non sono stati segnalati danni a cose o a persone. Ecco i comuni che si trovano in un'area entro i 10Km dall'evento: CALANNA (RC) CAMPO CALABRO (RC) FIUMARA (RC) LAGANADI (RC) SAN ROBERTO (RC) SANT'ALESSIO IN ASPROMONTE (RC) SCILLA (RC) VILLA SAN GIOVANNI (RC) Comuni tra 10 e 20km BAGNARA CALABRA (RC) CARDETO (RC) MELICUCCA' (RC) PALMI (RC) REGGIO DI CALABRIA (RC) SAN PROCOPIO (RC) SANT'EUFEMIA D'ASPROMONTE (RC) SANTO STEFANO IN ASPROMONTE (RC) SEMINARA (RC) SINOPOLI (RC) MESSINA (ME) L’attività sismica in Italia ha fatto registrare, nei primi 15 giorni di agosto, 549 terremoti. Una media di circa 35 eventi sismici al giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi