MIGRANTI

Merkel: "Pronti ad accogliere le esigenze italiane"

A Meseberg le consultazioni fra la cancelliera e Macron in vista del Consiglio europeo di fine giugno. "La migrazione la concepiamo come sfida comune"

Merkel: "Pronti ad accogliere le esigenze italiane"

A Meseberg, vicino Berlino, nella residenza del governo tedesco, le consultazioni fra Angela Merkel ed Emmanuel Macron in vista del Consiglio europeo di fine giugno. Fra i temi sul tavolo, la riforma dell'unione economica e monetaria, il rafforzamento delle frontiere esterne e della politica di difesa, la politica comune sull'asilo e una più forte cooperazione sulla ricerca e l'intelligenza artificiale.

"La migrazione la concepiamo come sfida comune" e "il nostro obiettivo - ha detto Angela Merkel a Meseberg con Emmanuel Macron - resta una risposta europea. Vogliamo evitare che l'Europa si divida. Noi sosteniamo le proposte della Commissione e il rafforzamento di Frontex". "Accoglieremo le valutazioni dell'Italia sulla migrazione", ha aggiunto, sottolineando che è un paese particolarmente esposto.

"Sull'eurozona abbiamo raggiunto un buon risultato", ha detto ancora Angela Merkel a Meseberg con Emmanuel Macron. "Siamo a favore di un budget dell'eurozona e della trasformazione del Meccanismo di solidarietà europeo Esm in un fondo monetario europeo", ha aggiunto. L'obiettivo di Berlino e Parigi è che il budget dell'eurozona a 19 potrà essere istituito dal 2021, ha affermato il presidente francese. 

"Un buona giornata per la collaborazione franco-tedesca", ha spiegatoAngela Merkel nella coferenza stampa con il presidente francese Emmanuel Macron. 

In Europa servono "più sovranità e più compattezza, più coordinamento", ha spiegato Macron a proposito della politica di difesa. Macron ha citato quindi "un'iniziativa di intervento europeo per poterci coordinare meglio".

"Le riforme dell'eurozona non si possono realizzare senza una chiara volontà e una visione comune, e questo è quello che vogliamo esprimere oggi qui con chiarezza", ha spiegato ancora Macron. Macron ha citato le riforme principali come l'unione bancaria, la trasformazione dell'Esm e la creazione di un budget per l'eurozona, "riforme a cui lavoriamo da tempo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi