Busto Arsizio

Sequestrati nella tomba di famiglia gioielli e timbri a ex assessore

L'amministratrice di sostegno, secondo l'accusa, usava i beni degli assistiti

Sequestrati nella tomba di famiglia gioielli e timbri a ex assessore

La Guardia di Finanza di Gallarate (Varese) ha sequestrato gioielli e timbri riportanti l'effige di uffici giudiziari del Tribunale di Busto Arsizio (Varese) dalla cappella funeraria di famiglia di Stefania Federici, ex assessore di Cassano Magnago, amministratrice di sostegno e tutore nominata dal Tribunale di Busto Arsizio, arrestata nel marzo scorso insieme a Raffaella Biafora, funzionaria della Procura della Repubblica di Busto Arsizio, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, rispettivamente in carcere e ai domiciliari, con accuse a vario titolo per peculato, autoriciclaggio, accesso abusivo al sistema informatico, rivelazione ed utilizzazione di segreto d'ufficio, corruzione, reato elettorale e abuso d'ufficio. Lo riporta La Prealpina.
A seguito delle indagini coordinate dal Pm Francesca Parola, è emerso che Federici avrebbe usato oltre un milione e centoventimila euro sottratti ai malati gravi che "amministrava" (14 quelli inseriti nell'ordinanza a suo carico) per estinguere il mutuo di casa, comprarsi una macchina e giocare oltre centomila euro alle slot. A seguito dell'inchiesta, altre cinque le persone iscritte a vario titolo nel registro degli indagati di ulteriori cinque persone coinvolte a vario titolo, alla donna erano stati sequestrati beni e disponibilità finanziarie per circa un milione di euro. Nei giorni scorsi, su disposizione della Procura della Repubblica di Busto Arsizio, fiamme gialle e carabinieri hanno perquisito la cappella funeraria di famiglia dell'amministratrice, all'interno del cimitero di Cassano Magnago, trovandoci dentro i timbri degli uffici giudiziari e monili da donna, il tutto sequestrato. Indagini in corso per risalire alle possibili proprietarie oltre che a eventuale utilizzo da parte di uno o più degli indagati, del materiale presumibilmente asportato in Procura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi