STATI UNITI

Renzi da Obama

Nell'aereo presidenziale oltre la moglie Agnese, Benigni e la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio.

Renzi da Obama

Alla Casa Bianca fervono i preparativi per l'ultimo 'State dinner' che questa sera Barack Obama e la first lady Michelle offriranno con i massimi onori a Matteo Renzi e alla moglie Agnese. Una cena "scintillante", titola il Washington Post, con la quale il presidente uscente americano vuole suggellare la fiducia al premier italiano e alle sue riforme, sostenendolo come "alleato chiave" in Europa anche in vista delle imminenti elezioni americane. Un assist a Renzi per il referendum di dicembre che il capo del governo italiano valorizza portando con se alcuni simboli del Belpaese, da Benigni ad Armani, da Giusi Nicolini a Bebe Vio.

In una intervista a 'Repubblica' Obama si schiera apertamente con il premier italiano contro l'austerity europea. Mentre in Usa "le imprese hanno creato oltre 15 milioni di nuovi posti di lavoro", in Europa "credo che le misure di austerità abbiano contribuito al rallentamento della crescita, dice Obama. "Ecco perché - aggiunge - penso che la visione e le riforme ambiziose che il primo ministro Renzi sta perseguendo siano così importanti".

Il portavoce della Casa Bianca, parlando ieri durante il consueto briefing giornaliero, ha affermato che Renzi è un partner importante che contribuisce alla stabilità e alla sicurezza in Europa. E che questo incontro rappresenta una "opportunità per discutere insieme di importanti sfide" dai cambiamenti climatici all'Iraq, alla Siria alla Libia, fino ai temi dell'immigrazione."Molti dei temi sui quali discutiamo a fondo qui relativi alla comunità internazionale sono temi riguardo ai quali gli Stati Uniti traggono significativi benefici dal sostegno e dall'amicizia dell' Italia", ha sottolineato tra l'altro Josh Earnest nel suo briefing con la Stampa. "E tenere un evento cerimoniale come una visita di Stato e una cena di Stato per suggellare tale partnership e tale amicizia, tale alleanza, e' qualcosa che il presidente ha ritenuto importante" prima di lasciare l'incarico", ha aggiunto.

Il premier Matteo Renzi è partito ieri poco prima delle 15 con un volo di Stato dall'aeroporto di Pisa diretto negli Stati Uniti dove parteciperà alla cena del Presidente Barack Obama. Con lui a bordo dell'aereo presidenziale ci sono, tra gli altri, anche la moglie Agnese, Roberto Benigni e la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio. L'aereo del premier è decollato pochi minuti prima delle 15, dopo che Renzi ha partecipato a un'iniziativa alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Il presidente del Consiglio e i rappresentanti della delegazione italiana non hanno rilasciato dichiarazioni ai giornalisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto