ROMA 2024

Raggi tarda, Malagò se ne va
Poi no ufficiale alle Olimpiadi

Raggi tarda, Malagò se ne va Poi no ufficiale alle Olimpiadi

"E' da irresponsabili dire sì a questa candidatura": lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Non abbiamo mai cambiato cambiato idea, non ipotechiamo il futuro di Roma. Con queste Olimpiadi ci chiedono di fare altri debiti per i romani: noi non ce la sentiamo. I soldi che si spendono sono dei romani, non ce lo dimentichiamo". Così il sindaco Virginia Raggi nel corso della conferenza stampa in Campidoglio sul no a Roma 2024. "Per questo diciamo no alle Olimpiadi del mattone, dei gusci vuoti. Non lo vogliamo", ha aggiunto Raggi.

"Ce ne andiamo perchè 35 minuti di attesa sono troppi". Giovanni Malagò spiega all'Ansa l'inaspettato epilogo di quello che doveva essere l'incontro chiarificatore sulla posizione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, sulla candidatura italiana ai Giochi del 2024. "Abbiamo stravolto le nostre agende per essere puntuali - spiega il n.1 dello sport italiano - e per più di mezz'ora abbiamo aspettato... e' troppo". Malagò, Pancalli e Diana Bianchedi terranno una conferenza stampa alle 16.30 al Foro Italico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto