NEW YORK

Bombe in città
arrestato 28enne afgano

Dopo una sparatoria con la polizia. Le bombe di New York potrebbero essere un atto di terrorismo con legami internazionali.

Bombe in città arrestato 28enne afgano

L'arresto di Ahmad Khan Rahami sarebbe avvenuto dopo una sparatoria con la polizia. Le bombe di New York potrebbero essere un atto di terrorismo con legami internazionali, dichiara il governatore di New York Andrew Cuomo.

E' di nuovo allarme per il ritrovamento di diversi ordigni alla stazione ferroviaria di Elizabeth. Una delle bombe, trovata dentro uno zaino insieme ad altri quattro ordigni, è esplosa poco dopo le 0:30 (le 6:30 in Italia) mentre un robot di una squadra di artificieri dell'Fbi cercava di disinnescarla, ha detto il sindaco di Elizabeth, Christian Bollwage. Nessuno è rimasto ferito. Gli inquirenti hanno poi trovato altre tre bombe collegate tra loro con dei fili: lo riporta la Cnn spiegando che si tratta di ordigni tipo 'pipe-bomb' (tubo bomba). Gli uomini dell'Fbi e agenti pesantemente armati stanno conducendo un'operazione presso un indirizzo a Elizabeth. Non è chiaro ancora se l'intervento è legato alle indagini sugli ordigni esplosivi trovati vicino alla stazione. Lo scrive un giornalista della NBC News in un tweet citando fonti di polizia.

Diversi funzionari di polizia temono che una cellula terroristica attiva composta da molteplici attori possa essere al lavoro nell'area di New York e New Jersey.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi