Bologna

Droga, smantellata
holding dello spaccio

Dodici ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla polizia

polizia

Personale della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Mobile di Bologna, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e con la collaborazione delle Squadre Mobili di Cuneo, Foggia, Taranto, Vibo Valentia, sta eseguendo 12 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del Tribunale di Bologna per spaccio di droga. I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un lavoro investigativo durato circa un anno che ha permesso alla Mobile di individuare e disarticolare vari canali di rifornimento di cocaina e hascisc che, anche in buoni quantitativi, venivano immessi nel mercato bolognese. Fulcro dei vari canali di rifornimento era un pregiudicato tarantino, da anni trapiantato a Bologna, che aveva una serie di rapporti per procacciare lo stupefacente. Seguendo i suoi spostamenti e comportamenti è stato possibile risalire ad altri canali illeciti, tutti disgiunti ma uniti dall'unico comune denominatore: far arrivare la droga nella provincia di Bologna. Alcuni tra i destinatari del provvedimento eseguito oggi dalla Mobile avevano diversificato il loro campo di interesse occupandosi anche di smerciare banconote false acquistate nel napoletano: in questo settore è risultato coinvolto anche un avvocato del Foro di Bologna, arrestato in flagranza di reato nel maggio dello scorso anno. (AA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi