BORSA

Milano in rosso
sospese cinque banche

Ubi, Bper, Banco, Mps e Unipol, Unicredit cede 6%. Renzi: 'Le banche italiane non sono un problema per l'Ue, soddisfatto del risultato degli stress test'. Asia giù con petrolio.

Milano in rossosospese cinque banche

Non si arresta la caduta di Piazza Affari con l'indice Ftse Mib che scivola del 2,1% trascinato dalle vendite sul comparto bancario. Sono cinque i titoli sospesi: Mps, Unipol, Banco Popolare, Bper e Ubi Banca mentre Unicredit, tornata agli scambi dopo una sospensione, perde il 6%.

Banche: Renzi, provato italiane non sono problema Ue - "Penso che gli stress test abbiano mostrato che le banche italiane non sono il problema del sistema europeo. Questa è la vera novità".Così Matteo Renzi intervistato da Cnbc. "Negli ultimi 12 mesi ogni giorno si diceva che il problema erano le banche italiane e noi replicavamo che non era vero. Alla fine gli stress test mostrano la realtà: abbiamo la migliore banca europea, Intesa Sanpaolo, e quattro istituti su cinque sono in una buona situazione. Il problema è Mps, per la quale abbiamo lavorato con forza a una soluzione di mercato. Perciò sono soddisfatto del risultato".

"Per la prima volta abbiamo eliminato il problema dei Non performing loans. Ora per la prima volta Monte dei Paschi è senza Npl perché l'operazione Atlante ha pulito di ogni credito non performante la banca". Perciò questa è la soluzione "finale". Così ha risposto il presidente del Consiglio alla domanda perché dovremmo credere che per Monte dei Paschi di Siena è l'ultima volta che si interviene e si ricapitalizza.

Asia giù con petrolio, Australia taglia tassi - La caduta del petrolio, sceso nuovamente sotto i 40 dollari al barile, pesa sulle Borse asiatiche, mentre la decisione della Banca centrale australiana di tagliare di un quarto di punto i tassi di interesse, al minimo storico dell'1,5%, indebolisce la valuta di Sydney. Tokyo ha ceduto l'1,47% in attesa che domani il governo giapponese alzi il velo sui dettagli del piano di stimolo da 28 miliardi di yen. Poco mosse le Borse cinesi mentre Hong Kong è rimasta chiusa a causa di un tifone. Seul ha ceduto lo 0,36% e Sydney lo 0,84%. Il calo del petrolio "peserà probabilmente sull'umore degli investitori e potrebbe provocare un po' di fuga dal rischio" ha commentato a Bloomberg, James Woods, strategist di Rivkin Securities. In Europa proseguirà la stagione delle trimestrali - con Intesa, Ferrari e Poste che in Italia daranno i risultati - e si conosceranno i dati sui prezzi alla produzione nell'Eurozona mentre dagli Usa sono attesi quelli sulla spesa e il reddito personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto