ORRORE

Cadavere mutilato in valigia sul treno

Il corpo è di una giovane donna non ancora identificata

Binari

Ha destato subito sospetti, perché sembrava abbandonata. Ma quando la polizia ha aperto la valigia, non si aspettava tanto orrore: il cadavere di una giovane donna, orrendamente fatto a pezzi è arrivato ieri sera fino alla stazione ferroviaria di Marrakech rinchiuso in una valigia. Ha viaggiato sul treno partito in mattinata da Fes. La scientifica è al lavoro, a caccia di impronte digitali e tracce per risalire all'identità della donna, una giovane di 20 anni circa, secondo le prime analisi, e, soprattutto del suo carnefice. La notizia, diffusa oggi dai quotidiani locali in lingua araba, ha suscitato raccapriccio.

Gli investigatori indagano a tutto campo e contano sulle registrazioni delle videocamere che riprendono 24 ore su 24 quel che accade sui binari, nelle stazioni ferroviarie del regno. Il corpo sarebbe stato mutilato di mani e testa, prima di essere riposto nella valigia, secondo le prime indicazioni della polizia scientifica. È stata aperta un'indagine, per ora contro ignoti. L'esame autoptico servirà a dare qualche ragguaglio in più sull'ora del decesso e sulla causa. Fornirà inoltre dettagli per contribuire a dare un'identità alla ragazza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi