MODENA

Uccide compagna e mette il corpo in frigo

Il delitto sarebbe avvenuto per strangolamento, al termine dell'ennesimo litigio tra i due. L'uomo, che aveva alcuni precedenti, in passato era stato denunciato per maltrattamenti.

Uccide compagna e mette il corpo in frigo

E' stato fermato dalla squadra Mobile l'uomo accusato di aver ucciso la 55enne Betta Fella, il cui corpo è stato trovato ieri sera in un frigo non funzionante in una cantina a Modena. E' l'ex convivente, Armando Canò, 50 anni. L'uomo ha confessato nella notte l'omicidio durante l'interrogatorio al pm Katia Marino. Il delitto sarebbe avvenuto per strangolamento, al termine dell'ennesimo litigio tra i due. L'uomo, che aveva alcuni precedenti, in passato era stato denunciato per maltrattamenti dalla ex compagna.

L'ex convivente è stato raggiunto dalla polizia intorno alle 2 della notte nell'abitazione di una conoscente, a Castelfranco Emilia. Con sé aveva le chiavi della casa dell'ex compagna e della cantina dove è stato ritrovato il corpo. I condomini della vittima hanno riconosciuto Armando Canò come la persona che l'aveva frequentata negli ultimi mesi. Si trova ora in carcere con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi