il consulente del padre

Loris, movente legame distorto madre-figlio

Potrebbe essere "un legame emotivamente distorto, probabilmente di natura psicologica" il movente del delitto di Loris Stival

"Loris con le mani sul petto, non respirava"

Potrebbe essere "un legame emotivamente distorto, probabilmente di natura psicologica" il movente del delitto di Loris Stival. E' una delle ipotesi avanzata dalla psicologa Maria Costanzo, uno dei due consulenti nominati dall'avvocato Daniele Scrofani, parte civile nel processo a Veronica Panarello per conto del marito della donna, Davide Stival. "Veronica - spiega la psicologa - non era genitore per suo figlio, lui era un'amico ". L'altro consulente di parte, lo psichiatra Giuseppe Catalfo, sottolinea che "ci sono contraddizioni che non sussistono nel campo dello psicopatologia". Insomma, anche per i consulenti di parte, come per i periti, l'imputata "è in grado di intendere e volere".(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto