Strage di Orlando

La moglie provò
a dissuadere il killer

La coppia "sorvegliò il locale tra il 5 e il 9 giugno" e la donna accompagnò il marito anche a comprare il fucile semiautomatico AR-15 con il quale è stato compiuto il massacro

La moglie provò a dissuadere il killer

Nora Salman, la moglie del killer di Orlando Omar Mateen, tentò di dissuadere il marito dal compiere l'attacco al Pulse club sabato scorso, prima che l'uomo si mettesse in viaggio per Orlando. Lo rivela un responsabile delle indagini sulla strage citato dal Washington Post. La coppia "sorvegliò il locale tra il 5 e il 9 giugno", pochi giorni prima del massacro. Secondo Fox e Cnn, la donna accompagnò il marito anche a comprare il fucile semiautomatico AR-15 con il quale l'uomo ha compiuto la strage.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi