DRAMMA DELL'IMMIGRAZIONE

"Non c'è tracollo assistenza"

"La radice del problema - ha sottolineato il ministro dell'Interno Alfano- è la Libia e venerdì incontrerò il ministro dell'interno del paese nordafricano per lavorare insieme in modo che ci siano controlli alla frontiera.

Alfano:

"Rispetto all'anno scorso quest'anno c'è stato un aumento del 4,7 per cento negli sbarchi di migranti, non siamo quindi in emergenza e non si può dire che c'è un tracollo del sistema di accoglienza". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, alla trasmissione 'La telefonata di Belpietro', su Canale 5. "La radice del problema - ha sottolineato Alfano - è la Libia e venerdì incontrerò il ministro dell'interno del paese nordafricano per lavorare insieme in modo che ci siano controlli alla frontiera. Il governo - ha aggiunto - si è insediato soltanto da due settimane e c'è bisogno di tempo perché il paese si stabilizzi. La collaborazione con loro potrebbe essere un punto di svolta fondamentale.

"Oggi incontrerò il ministro dell'interno tedesco Thomas de Maizière e sono convinto che troveremo una buona alleanza sull'immigrazione, anche riguardo al Brennero e agli interventi in Africa". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, alla trasmissione 'La telefonata di Belpietro', su Canale 5. Quanto al Brennero, ha spiegato Alfano, "la frontiera è aperta, non vi è stato nessun problema, non ci sono incrementi di flussi dall'Italia, anzi sono più quelli che dall'Austria vanno verso l'Italia, ma noi li rimandiamo indietro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi