Bergamo

Un "chimico" minorenne
in tre raffinerie d'eroina

Blitz antidroga dei carabinieri nella Bergamasca, in Veneto e una in Puglia. Arrestati italiani e stranieri, residenti anche in Liguria, Emilia Romagna e Umbria. Sequestrati stupefacenti

eroina

Numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere nell'ambito di una vasta operazione antidroga sono in corso d'esecuzione dalle prime luci dell'alba in diverse regioni, da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Bergamo. L'indagine ha portato alla scoperta di tre raffinerie di eroina, una nella Bergamasca, una in Veneto e una in Puglia. Gli arrestati sono italiani e stranieri, residenti anche in Liguria, Emilia Romagna e Umbria. Sequestrati svariati chili di eroina. La particolarità dell'indagine è che la droga veniva tagliata con il paracetamolo, principio attivo della tachipirina, per camuffare la scarsa qualità dell'eroina.

Nell'ambito dell'operazione antidroga svolta oggi a Bergamo, i carabinieri hanno individuato anche un "chimico" minorenne che tagliava l'eroina con paracetamolo, un analgesico usato come additivo. Sequestrati quantitativi di droga in diverse regioni d'Italia e beni mobili e immobili riconducibili a indagati, ritenuti provento di attività illecite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi