Apple

Conto alla rovescia
per il Mini iPad

Mini iPad, iPad Mini o iPad Air. Il nome dell'ultimo nato della famiglia dei tablet della Apple sembra essere l'ultimo mistero rimasto, perché per il resto si sa, o si pensa di sapere quasi tutto del prossimo nato della famiglia Apple.

Conto alla rovescia
per il Mini iPad

 

Mini iPad, iPad Mini o iPad Air. Il nome dell'ultimo nato della famiglia dei tablet della Apple sembra essere l'ultimo mistero rimasto, perché per il resto si sa, o si pensa di sapere quasi tutto del prossimo nato della famiglia Apple. Sul nome i dubbi sono leciti, visti i trascorsi dei nomi dell'iPhone 4S, che tutti davano già per iPhone 5, e dell'iPad 3, che poi è stato chiamato semplicemente iPad. Ma, nonostante le foto e i listini (che indicherebbero 24 configurazioni del nuovo tablet) trapelati in rete, è lecito aspettare la serata di martedì, che corrisponde alla mattina californiana, per scoprire come sarà veramente il nuovo iPad in formato ridotto. Tra i punti in sospeso, ad esempio, non è ancora chiaro se avrà uno schermo retina oppure uno di minore risoluzione, se ci sarà Siri e se avrà connettività 3G e magari anche 4G. Non si parla, invece, di versioni colorate come quelle del nuovo ipod, ma solo delle classiche bianca e nera. Quello che sembra certo - degli ordini alle case costruttrici si è cominciato a parlare sin da marzo scorso - è che lo schermo è da 7,85 pollici, due in meno cioé del fratello maggiore, che per inciso martedì (quando dovrebbe esserci anche l'annuncio anche di nuove versioni dei Mac Mini, iMac e il MacBook Retina da 13 pollici) dovrebbe arricchirsi di una versione 'aggiornata', più potente grazie al processore dell'iPhone 5 e forse con il connettore Lightning e l'Lte. Le varie voci in rete sostengono prevalentemente che la risoluzione dello schermo dovrebbe essere quella dell'iPad 1 e 2, cioé 1.024x768 pixel in aspetto 4x3, cioé con il lato corto per base. Dovrebbe poi avere come processore l'A5, cioé quello del nuovo ipod e dell'iPhone 4S, con 512 MB di Ram. Il tutto dentro un chassis simile a quello dell'iPad nuovo (il 3 cioé), ma dalla forma leggermente differente a giudicare dalle foto pubblicate in rete da siti cinesi che mostrano una scocca leggermente arrotondata attorno allo schermo e più spessa sul fondo, cosa che dovrebbe consentire ampio spazio per la videocamera e il bottone "home" classico, oltre che per un antenna 3G, della quale sono certi alcuni siti. Chi scommette poi sulla presenza del connettore Lightning quasi certamente ha ragione. Per il prezzo, il sito tedesco MobileGeek ha pubblicato nei giorni scorsi la schermata del presunto inventario di una catena tedesca di prodotti elettronici che indicavano modelli da 249 a 649 euro, a seconda dei tagli di memoria, da 8 a 64 GB. In Italia dovrebbero costare però di più per via delle tasse. Per quanto riguarda, infine, i tempi di commercializzazione, dovrebbe quasi certamente arrivare sui mercati primari entro il 2 novembre, dopo l'inizio delle prevendite il 26 ottobre. In Italia, se si ripetono i tempi già sperimentati per l'iPhone 5, potrebbe arrivare dal 9 novembre in poi. Apple, secondo quanto si è appreso, avrebbe ordinato ben 10 milioni di iPad mini (o Air...) da mettere in vendita entro la fine dell'anno, quasi il doppio dei Kindle Fire ordinati da Amazon, segno che c'é molta fiducia in questo prodotto. Secondo un sondaggio di TechBargains.com, sito specializzato nell'aggregazione di offerte online, almeno il 18% dei possessori attuali di un iPad lo vuole sicuramente acquistare, mentre il 32% è indeciso. Un dato meno significativo del 45% dei possessori dei precedenti iPhone rispetto al nuovo modello, ma pur sempre non trascurabile. Secondo un analista cinese, comunque, l'iPad mini potrebbe essere il "peggior incubo per la concorrenza" che proprio nei prossimi giorni presenta i suoi modelli di punta, a partire dal Surface di Microsoft, fino ai nuovi tablet Android, in tempo per i prossimi acquisti di natale.
Con l'arrivo ormai certo la prossima settimana del nuovo iPad in formato ridotto della Apple, lo scenario dei tablet sul mercato per i prossimi acquisti natalizi, tradizionalmente la stagione più importante per l'elettronica di consumo, si arricchisce di un potente concorrente. Il nuovo tablet Apple ha uno schermo da 7,85 pollici, leggermente più grande quindi dei suoi diretti concorrenti da sette pollici, e un prezzo che stando ai presunti listini trapelati in rete, dovrebbe partire da circa 250 euro. Secondo i 'rumors' di un sito francese, il lancio dell'iPad mini dovrebbe essere accompagnato anche da una nuova versione dell'app per leggere i libri, l'iBooks, segno dell'enfasi che Cupertino potrebbe dare sugli ebook per questo nuovo prodotto, mercato nel quale domina tuttora Amazon che di recente ha rilasciato il suo nuovo Kindle Fire HD anche in Italia. Ma tra pochi giorni arriverà anche il nuovo tablet Microsoft, Surface, i cui preordini segnerebbero già il tutto esaurito. E il 29 ottobre è anche il giorno dell'Android Party, dove ci si aspettano sorprese anche nel campo dei tablet. Il prezzo rimane comunque un elemento essenziale in questa 'sfida'. Ecco una breve carrellata di alcuni principali tablet in arrivo. 
APPLE: - IPAD MINI (o Air). Tablet con schermo da 7,85 pollici, probabilmente con processore A5 e risoluzione 1024x68. Prezzo (stimato in base ai rumors) da 250 a 650 euro circa. 
AMAZON: - KINDLE FIRE HD. La versione da sette pollici con sistema Android, è già in vendita in Italia e costa 199 euro. Libri elettronici, ma anche giochi, film, Internet e app varie. C'é anche una versione non HD che costa un terzo di meno. 
SAMSUNG: - GALAXY NEXUS. Uno dei rumors degli ultimi giorni è che Samsung starebbeper mettere in commercio un tablet da sette pollici con un processore 'single core' al prezzo di appena 99 dollari. Per natale sarebbe anche in arrivo un nuovo Nexus 7 con 32 GB di memoria, al prezzo di circa 320 dollari. 
- GALAXY TAB 2. E uno dei tablet più venduti al momento è in due versioni. La versione da sette pollici parte da 299 euro. La 10.1, pensata per competere con l'iPad (con processore dual core e schermo HD da dieci pollici), parte circa da 310 euro. 
MICROSOFT: - SURFACE. Il primo tablet della casa di Redmond, ha il sistema operativo Windows 8, schermo multitouch da 10,8 pollici, processore Quad-Core e videocamera fronte-retro HD. In preordine negli Usa costa da 499 a 699 dollari, nei tagli da 32 e 64 GB di memoria. Sarà in vendita dal 26 ottobre negli Usa. - IPAD 'CLASSIC'. Sempre per quanto riguarda i tablet con schermo più grande, martedì, secondo i vari rumors, potrebbe arrivare anche una versione 'aggiornata' dell'iPad, con processore più potente e connettore Lightning e forse schermo Retina. Ha uno schermo da 9,7 pollici. Nessun dettaglio sui prezzi, ma il modello attuale parte da 479 euro.
Mini iPad, iPad Mini o iPad Air. Il nome dell'ultimo nato della famiglia dei tablet della Apple sembra essere l'ultimo mistero rimasto, perché per il resto si sa, o si pensa di sapere quasi tutto del prossimo nato della famiglia Apple. Sul nome i dubbi sono leciti, visti i trascorsi dei nomi dell'iPhone 4S, che tutti davano già per iPhone 5, e dell'iPad 3, che poi è stato chiamato semplicemente iPad.

 

 Ma, nonostante le foto e i listini (che indicherebbero 24 configurazioni del nuovo tablet) trapelati in rete, è lecito aspettare la serata di martedì, che corrisponde alla mattina californiana, per scoprire come sarà veramente il nuovo iPad in formato ridotto. Tra i punti in sospeso, ad esempio, non è ancora chiaro se avrà uno schermo retina oppure uno di minore risoluzione, se ci sarà Siri e se avrà connettività 3G e magari anche 4G. Non si parla, invece, di versioni colorate come quelle del nuovo ipod, ma solo delle classiche bianca e nera. Quello che sembra certo - degli ordini alle case costruttrici si è cominciato a parlare sin da marzo scorso - è che lo schermo è da 7,85 pollici, due in meno cioé del fratello maggiore, che per inciso martedì (quando dovrebbe esserci anche l'annuncio anche di nuove versioni dei Mac Mini, iMac e il MacBook Retina da 13 pollici) dovrebbe arricchirsi di una versione 'aggiornata', più potente grazie al processore dell'iPhone 5 e forse con il connettore Lightning e l'Lte. 

Le varie voci in rete sostengono prevalentemente che la risoluzione dello schermo dovrebbe essere quella dell'iPad 1 e 2, cioé 1.024x768 pixel in aspetto 4x3, cioé con il lato corto per base. Dovrebbe poi avere come processore l'A5, cioé quello del nuovo ipod e dell'iPhone 4S, con 512 MB di Ram. Il tutto dentro un chassis simile a quello dell'iPad nuovo (il 3 cioé), ma dalla forma leggermente differente a giudicare dalle foto pubblicate in rete da siti cinesi che mostrano una scocca leggermente arrotondata attorno allo schermo e più spessa sul fondo, cosa che dovrebbe consentire ampio spazio per la videocamera e il bottone "home" classico, oltre che per un antenna 3G, della quale sono certi alcuni siti. Chi scommette poi sulla presenza del connettore Lightning quasi certamente ha ragione. Per il prezzo, il sito tedesco MobileGeek ha pubblicato nei giorni scorsi la schermata del presunto inventario di una catena tedesca di prodotti elettronici che indicavano modelli da 249 a 649 euro, a seconda dei tagli di memoria, da 8 a 64 GB. In Italia dovrebbero costare però di più per via delle tasse. Per quanto riguarda, infine, i tempi di commercializzazione, dovrebbe quasi certamente arrivare sui mercati primari entro il 2 novembre, dopo l'inizio delle prevendite il 26 ottobre. In Italia, se si ripetono i tempi già sperimentati per l'iPhone 5, potrebbe arrivare dal 9 novembre in poi. 

Apple, secondo quanto si è appreso, avrebbe ordinato ben 10 milioni di iPad mini (o Air...) da mettere in vendita entro la fine dell'anno, quasi il doppio dei Kindle Fire ordinati da Amazon, segno che c'é molta fiducia in questo prodotto. Secondo un sondaggio di TechBargains.com, sito specializzato nell'aggregazione di offerte online, almeno il 18% dei possessori attuali di un iPad lo vuole sicuramente acquistare, mentre il 32% è indeciso. Un dato meno significativo del 45% dei possessori dei precedenti iPhone rispetto al nuovo modello, ma pur sempre non trascurabile. Secondo un analista cinese, comunque, l'iPad mini potrebbe essere il "peggior incubo per la concorrenza" che proprio nei prossimi giorni presenta i suoi modelli di punta, a partire dal Surface di Microsoft, fino ai nuovi tablet Android, in tempo per i prossimi acquisti di natale.


Con l'arrivo ormai certo la prossima settimana del nuovo iPad in formato ridotto della Apple, lo scenario dei tablet sul mercato per i prossimi acquisti natalizi, tradizionalmente la stagione più importante per l'elettronica di consumo, si arricchisce di un potente concorrente. Il nuovo tablet Apple ha uno schermo da 7,85 pollici, leggermente più grande quindi dei suoi diretti concorrenti da sette pollici, e un prezzo che stando ai presunti listini trapelati in rete, dovrebbe partire da circa 250 euro. Secondo i 'rumors' di un sito francese, il lancio dell'iPad mini dovrebbe essere accompagnato anche da una nuova versione dell'app per leggere i libri, l'iBooks, segno dell'enfasi che Cupertino potrebbe dare sugli ebook per questo nuovo prodotto, mercato nel quale domina tuttora Amazon che di recente ha rilasciato il suo nuovo Kindle Fire HD anche in Italia. Ma tra pochi giorni arriverà anche il nuovo tablet Microsoft, Surface, i cui preordini segnerebbero già il tutto esaurito. E il 29 ottobre è anche il giorno dell'Android Party, dove ci si aspettano sorprese anche nel campo dei tablet. Il prezzo rimane comunque un elemento essenziale in questa 'sfida'. Ecco una breve carrellata di alcuni principali tablet in arrivo. 


APPLE: - IPAD MINI (o Air). Tablet con schermo da 7,85 pollici, probabilmente con processore A5 e risoluzione 1024x68. Prezzo (stimato in base ai rumors) da 250 a 650 euro circa. 

AMAZON: - KINDLE FIRE HD. La versione da sette pollici con sistema Android, è già in vendita in Italia e costa 199 euro. Libri elettronici, ma anche giochi, film, Internet e app varie. C'é anche una versione non HD che costa un terzo di meno. 


SAMSUNG: - GALAXY NEXUS. Uno dei rumors degli ultimi giorni è che Samsung starebbeper mettere in commercio un tablet da sette pollici con un processore 'single core' al prezzo di appena 99 dollari. Per natale sarebbe anche in arrivo un nuovo Nexus 7 con 32 GB di memoria, al prezzo di circa 320 dollari. 


- GALAXY TAB 2. E uno dei tablet più venduti al momento è in due versioni. La versione da sette pollici parte da 299 euro. La 10.1, pensata per competere con l'iPad (con processore dual core e schermo HD da dieci pollici), parte circa da 310 euro. 


MICROSOFT: - SURFACE. Il primo tablet della casa di Redmond, ha il sistema operativo Windows 8, schermo multitouch da 10,8 pollici, processore Quad-Core e videocamera fronte-retro HD. In preordine negli Usa costa da 499 a 699 dollari, nei tagli da 32 e 64 GB di memoria.

 Sarà in vendita dal 26 ottobre negli Usa. - IPAD 'CLASSIC'. Sempre per quanto riguarda i tablet con schermo più grande, martedì, secondo i vari rumors, potrebbe arrivare anche una versione 'aggiornata' dell'iPad, con processore più potente e connettore Lightning e forse schermo Retina. Ha uno schermo da 9,7 pollici. Nessun dettaglio sui prezzi, ma il modello attuale parte da 479 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi