Roma

Violentata in caserma
Nei guai vigile e 3 Cc

Rischiano il processo con l'accusa di violenza sessuale tre carabinieri e un vigile urbano per lo stupro avvenuto nella notte tra il 23 e 24 febbraio dell'anno scorso nella stazione dei carabinieri del Quadraro di Roma.

Violentata in caserma
Nei guai vigile e 3 Cc

 Rischiano il processo con l'accusa di violenza sessuale tre carabinieri e un vigile urbano per lo stupro avvenuto nella notte tra il 23 e 24 febbraio dell'anno scorso nella stazione dei carabinieri del Quadraro di Roma. 

La vittima era una romana di 33 anni costretta a trascorrere una notte in una cella della caserma, in stato di fermo, perche' sorpresa a rubare in un supermercato. Secondo quanto accertato dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal pubblico ministero Eugenio Albamonte, che ora hanno concluso l'inchiesta, i quattro avrebbero partecipato allo stupro con ruoli differenti dopo aver costretto la vittima a bere alcolici.


Depositati gli atti, i magistrati solleciteranno la richiesta di rinvio a giudizio per il reato di violenza sessuale commessa "su persona sottoposta a limitazione della liberta' personale e con l'aggravante dell'abuso dei poteri e doveri inerenti a una funzione pubblica e dell'uso di sostanze alcoliche".  (AGI)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto