Livorno

Salva i tre figli
e annega in mare

Un 42enne di origine svizzera è morto ieri pomeriggio, a seguito probabilmente di annegamento, dopo che, secondo una prima ricostruzione, aveva appena soccorso tre dei suoi cinque figli in difficoltà mentre facevano il bagno nel mare agitato a Rimigliano, in provincia di Livorno.

Salva i tre figli
e annega in mare

 

Un 42enne di origine svizzera è morto questo pomeriggio, a seguito probabilmente di annegamento, dopo che, secondo una prima 
ricostruzione, aveva appena soccorso tre dei suoi cinque figli in difficoltà mentre facevano il bagno nel mare agitato a 
Rimigliano, in provincia di Livorno.
 L'allarme è scattato alle 14.42. Sul posto è intervenuta un'ambulanza della Misericordia di San Vincenzo mentre un'altra è 
arrivata da Piombino con medico a bordo. L'uomo, nonostante gli sforzi dei soccorritori, che hanno tentato di rianimarlo anche con 
il defibrillatore, non ce l'ha fatta e al medico non è rimasto altro che constatare il decesso. Secondo quanto appreso pare che 3 
dei 5 figli del'uomo, di età compresa tra i 3 anni e mezzo e i 14, avrebbero deciso di fare il bagno. Ad un certo punto i bambini 
si sarebbero trovati in difficoltà a causa del mare agitato e l'uomo dopo esser riuscito a salvarli sarebbe stato travolto a sua 
volta dalle onde. Quando sono arrivati i soccorsi, la moglie tentava di rianimarlo sulla battigia, ma nonostante i volontari 
abbiano impiegato anche il defibrillatore per l'uomo non c'é stato niente da fare.
Un 42enne di origine svizzera è morto ieri pomeriggio, a seguito probabilmente di annegamento, dopo che, secondo una prima ricostruzione, aveva appena soccorso tre dei suoi cinque figli in difficoltà mentre facevano il bagno nel mare agitato a Rimigliano, in provincia di Livorno.

 

 L'allarme è scattato alle 14.42. Sul posto è intervenuta un'ambulanza della Misericordia di San Vincenzo mentre un'altra è arrivata da Piombino con medico a bordo. L'uomo, nonostante gli sforzi dei soccorritori, che hanno tentato di rianimarlo anche con il defibrillatore, non ce l'ha fatta e al medico non è rimasto altro che constatare il decesso. Secondo quanto appreso pare che 3 dei 5 figli del'uomo, di età compresa tra i 3 anni e mezzo e i 14, avrebbero deciso di fare il bagno. Ad un certo punto i bambini si sarebbero trovati in difficoltà a causa del mare agitato e l'uomo dopo esser riuscito a salvarli sarebbe stato travolto a sua volta dalle onde. 

Quando sono arrivati i soccorsi, la moglie tentava di rianimarlo sulla battigia, ma nonostante i volontari 
abbiano impiegato anche il defibrillatore per l'uomo non c'é stato niente da fare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi