Dalla Corte europea

Sangue infetto
Italia condannata

Lo Stato dovrà scucire oltre 20 milioni per risarcire 800 cittadini che hanno contratto virus quali Aids ed epatite A e B

Sangue infetto Italia condannata

La Corte europea dei diritti umani ha condannato lo Stato italiano a risarcire più di 800 cittadini infettati da vari virus (Aids, epatite B e C) attraverso le trasfusioni di sangue che hanno effettuato durante un ciclo di cure o un'operazione. Il totale dei risarcimenti supera i 20 milioni di euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi