Firenze

Americana uccisa
Sospettato confessa

Il senegalese fermato con l'accusa di aver ammazzato Ashley Olsen ha detto di non aver avuto l'intenzione di toglierle la vita, di averla incontrata in un locale e di essere andato in casa con lei

Americana uccisa Sospettato confessa

Ha ammesso le proprie responsabilità il senegalese fermato la notte scorsa con l'accusa di aver ucciso Ashley Olsen, la 35enne americana trovata morta nella sua casa a Firenze. L'uomo ha detto di non aver avuto l'intenzione di uccidere, di averla incontrata in un locale e di essere andato in casa con lei. I due - ha raccontato - avrebbero avuto un rapporto ma poi hanno litigato. Lui l'ha spinta e lei ha battuto la testa. I segni di strangolamento sarebbero legati al fatto che avrebbe cercato di rialzarla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi