Meteo

Il "leone" inverno
adesso ruggisce

Nelle prossime ore in arrivo pioggia e neve

Il "leone" inverno adesso ruggisce

L'area anticiclonica che per lungo tempo ha mantenuto una situazione di stabilità sta per lasciare spazio alle correnti atlantiche: dopo una giornata di Capodanno che si preannuncia abbastanza stabile, secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo dalla prossima notte si cambia registro. Cominceranno a prevalere i flussi perturbati atlantici che, dopo settimane di latitanza, riporteranno piogge significative e nevicate fino a quote relativamente basse, in un contesto sicuramente più in linea con la stagione. In questa fase più movimentata, saranno tre le perturbazioni che, nell'arco di cinque giorni, sfileranno nell'area mediterranea portando le tanto attese precipitazioni sul nostro territorio: precipitazioni che contribuiranno, secondo Epson, a rimuovere efficacemente le sostanze inquinanti dall'atmosfera.

OGGI - Il 2016 comincia con tempo abbastanza soleggiato al Nord, anche se sono presenti annuvolamenti su Piemonte, Lombardia occidentale, estremo Nordest: nubi che tenderanno a diradarsi nel pomeriggio. Graduali schiarite anche su Toscana, Umbria e Marche, mentre sul resto del Centrosud e sulle Isole prevarranno le nuvole, con piogge occasionali in Sardegna e lungo le coste della Campania. In nottata una perturbazione atlantica porterà le prime precipitazioni su Liguria, Toscana, Piemonte. Temperature massime stabili o in lieve rialzo, venti ancora deboli.

DOMANI - Sabato nubi in aumento quasi ovunque. Precipitazioni a partire dal Nordovest, dall'Emilia e dalle regioni del medio-alto Tirreno, in estensione in giornata al resto del Centronord. Neve al mattino localmente fino ai 400-600 metri nel Nordovest, nel pomeriggio anche sulle Alpi orientali oltre i 600-800 metri, tra sera e notte anche sull'Appennino emiliano, localmente fino ai 500 metri su quello più occidentale. Tra il pomeriggio e la notte non si escludono locali rovesci o temporali lungo le coste toscane, nel Lazio e in Campania. Temperature massime in calo al Nord, in Toscana e in Umbria, in rialzo al Sud e nelle Isole. TENDENZA - Domenica temporaneo miglioramento, lunedì rischio neve sulle pianure del Nord-ovest. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi