Allerta meteo

Maltempo, i romani
fanno le "barricate"

Decine di persone sono in fila da questa mattina all'alba nel punto allestito dalla Protezione Civile all'Infernetto, quartiere a sud di Roma, per ricevere i sacchi di sabbia messi a disposizione dalla Protezione Civile.

Maltempo, i romani
fanno le "barricate"

Decine di persone in fila per ricevere sacchi di sabbia

 

Decine di persone sono in fila da questa mattina all'alba nel punto allestito dalla Protezione Civile all'Infernetto, quartiere a sud di Roma, per ricevere i sacchi di sabbia messi a disposizione dalla Protezione Civile. "Il camion sta arrivando ma temiamo possano esserci scene di assalto alla diligenza come è già avvenuto ieri", dice un agente della polizia municipale sul posto. I volontari della Protezione Civile hanno già stilato una lista delle persone che a breve potranno ricevere i sacchi che già da ieri hanno fatto la loro comparsa davanti a cancelli e portoni in numerose ville dell'Infernetto, il quartiere più colpito dall'ultima alluvione che causò anche la morte per annegamento nel suo seminterrato di un cameriere cingalese.
Avvisaglie di 'Cleopatra' questa mattina sul litorale romano. A destare curiosità, poco prima delle 9, due trombe marine, una più rilevante e un'altra più piccola, accompagnate da nuvoloni neri, che sono transitate contemporaneamente in mare davanti alla linea di costa tra Ostia e Fiumicino, per poi dirigersi verso nord e svanire progressivamente. E subito la rete dei social network si è scatenata, tra chi ha postato, tra twitter e facebook, foto, video e commenti. Finora sul litorale si sono verificati degli acquazzoni ma al momento c'é il sole.
E' in corso una riunione del Comitato operativo convocato dal capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, per affrontare la prima intensa perturbazione autunnale. Insieme a Gabrielli, nella sede del Dipartimento, sono riuniti i rappresentanti di Forze armate, Soccorso pubblico, enti locali, istituti di ricerca, aziende di pubblica utilità, compagnie di Telecomunicazione. L'obiettivo è quello di predisporre misure di prevenzione di eventuali emergenze legate all'ondata di maltempo che colpirà gran parte dell'Italia, e, in particolare, un'allerta per gli attesi temporali su Roma.
Decine di persone sono in fila da questa mattina all'alba nel punto allestito dalla Protezione Civile all'Infernetto, quartiere a sud di Roma, per ricevere i sacchi di sabbia messi a disposizione dalla Protezione Civile. "Il camion sta arrivando ma temiamo possano esserci scene di assalto alla diligenza come è già avvenuto ieri", dice un agente della polizia municipale sul posto. I volontari della Protezione Civile hanno già stilato una lista delle persone che a breve potranno ricevere i sacchi che già da ieri hanno fatto la loro comparsa davanti a cancelli e portoni in numerose ville dell'Infernetto, il quartiere più colpito dall'ultima alluvione che causò anche la morte per annegamento nel suo seminterrato di un cameriere cingalese.

 

Centinaia di operatori e volontari liberano tombini e caditoie per far defluire l'acqua, 20 mila sacchetti di sabbia sono stati messi per rialzare l'argine del Canale Palocco a Ostia (350 metri), nella zona sud di Roma. Oggi toccherà al Fosso di Pratolungo sulla Tiburtina, anch'esso a rischio esondazione. Allerta anche a Fiumicino, comune sul litorale appena fuori Roma.


Avvisaglie di 'Cleopatra' questa mattina sul litorale romano. A destare curiosità, poco prima delle 9, due trombe marine, una più rilevante e un'altra più piccola, accompagnate da nuvoloni neri, che sono transitate contemporaneamente in mare davanti alla linea di costa tra Ostia e Fiumicino, per poi dirigersi verso nord e svanire progressivamente. E subito la rete dei social network si è scatenata, tra chi ha postato, tra twitter e facebook, foto, video e commenti. Finora sul litorale si sono verificati degli acquazzoni ma al momento c'é il sole.


E' in corso una riunione del Comitato operativo convocato dal capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, per affrontare la prima intensa perturbazione autunnale. Insieme a Gabrielli, nella sede del Dipartimento, sono riuniti i rappresentanti di Forze armate, Soccorso pubblico, enti locali, istituti di ricerca, aziende di pubblica utilità, compagnie di Telecomunicazione. L'obiettivo è quello di predisporre misure di prevenzione di eventuali emergenze legate all'ondata di maltempo che colpirà gran parte dell'Italia, e, in particolare, un'allerta per gli attesi temporali su Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi