Nas Milano

Sequestrati 1500 kg
di alimenti pericolosi
provenienti dall'Est

I Carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazioni) di Milano hanno sequestrato oltre una tonnellata e mezza di alimenti di varia natura, pericolosi per la salute pubblica, insudiciati ed in cattivo stato di conservazione provenienti dai Paesi dell'Est europeo. Tredici stranieri sono stati denunciati.

nas

Buona parte dei prodotti - spiegano i militari - era costituita da salumi, carne, pesce e formaggi (per i quali è necessaria la conservazione in frigorifero per scongiurare pericolose proliferazioni di microrganismi patogeni), ed è stata trovata a temperatura ambiente. Sono stati sequestrati anche circa 100 kg di alimenti di provenienza ignota, tra i quali un distillato alcolico ad alta gradazione di produzione artigianale. I carabinieri dei Nas - spiegano gli stessi militari - effettuano costantemente servizi tesi ad individuare illecite importazioni di alimenti ad opera di soggetti che introducono nel territorio nazionale prodotti non sicuri, ponendoli in vendita, nella maggior parte dei casi, in mercati rionali. In questo settore il Nas dei carabinieri di Milano, in collaborazione con militari dell'Arma territoriale, con personale dell'Asl, della Questura e della Polizia Annonaria, ha effettuato una serie di ispezioni igienico sanitarie nei confronti di venditori ambulanti dell'Est europeo, accertando che tali soggetti avevano importato dai rispettivi paesi di origine cospicui quantitativi di alimenti. I prodotti, trasportati in veicoli non idonei a garantirne la sicurezza, caratterizzati da sporco diffuso e muffe, erano venduti in un mercato in un parcheggio a Milano (frequentato anche da cittadini italiani) ed erano riposti in cassette di plastica senza l'utilizzo di apparecchiature refrigeranti, in assenza di procedure igieniche, ed erano stoccati accanto a materiale non alimentare. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi