IPHONE e iPad

Apple si scusa
per le mappe errate

Apple chiede scusa dopo il passo falso dell"app' sulle mappe che, nel nuovo sistema operativo per iPhone e Ipad, sostituisce Google Maps, con una serie di imprecisioni e di difetti.

Apple si scusa
per le mappe errate

 Apple chiede scusa dopo il passo falso dell"app' sulle mappe che, nel nuovo sistema operativo per iPhone e Ipad, sostituisce Google Maps, con una serie di imprecisioni e di difetti. "Siamo profondamente dispiaciuti per la frustrazione causata" afferma l'amministratore delegato, Tim Cook, in una lettera ai clienti Apple pubblicata sul sito. I titoli di Cupertino, in corsa dall'annuncio dell'iPhone 5, frenano e chiudono la seduta in calo del 2,06%.

 Debole anche la 'nemica' Google che, però, chiude il miglior trimestre degli ultimi sette anni salendo del 30% a una capitalizzazione di mercato dei 246,8 miliardi di dollari, vicina ai 251 miliardi di dollari di Microsoft, la società che fra le americane vale di più alle spalle di Apple ed Exxon. Dopo una settimana di critiche e lamentele, Apple esce alla scoperto. 

E ammette l"erroré, consigliando ai suoi clienti di usare altre applicazioni, inclusa Google Maps online, mentre lavora per migliorare la propria. Un'affermazione che implicitamente ammette come Google sia meglio, almeno sulle mappe, e apre un nuovo capitolo della rivalità fra i due colossi, prima amici con il presidente Eric Schimdt che sedeva nel consiglio di amministrazione di Cupertino, e ora rivali che si contendono il mercato degli smartphone e dei tablet. 

Gli osservatori si spaccano nella giornata delle 'scuse' di Apple: alcuni ritengono che le "scuse non fanno mai male", altri invece si dicono contrari: Steve Jobs non lo avrebbe mai fatto - affermano - e neanche Cook avrebbe dovuto farlo. "Siamo profondamente dispiaciuti per la frustrazione causata ai nostri clienti e stiamo facendo il possibile per rendere Maps migliore" mette in evidenza Cook, precisando che Apple cerca di "produrre prodotti di qualità per offrire la migliore esperienza possibile ai nostri clienti. Con il lancio della nostra nuova Maps non abbiamo centrato questo obiettivo". Cook assicura che Apple sta lavorando per migliorare Maps ma, nel frattempo, i clienti potrebbero usare altre alternative di software per mappe, inclusa la versione internet di Google. Nessuna indicazione è stata offerta sui tempi e su come Apple cercherà di cambiare le sue mappe. "Più viene usata più Maps migliorerà e le vostre indicazioni sono preziose" aggiunge Cook. Apple ha venduto 5 milioni di iPhone 5 nel primo fine settimana di vendite, esclusi gli ordini online. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi